L'impatto in Oriente

    Pintura da Andrea Micheli che mostra un ammirale ottomano mentre che lui dirige una battaglia uomo a uomo.

Nello Museo Militare di Istanbul un rilievo enormo decora la galleria grande di pianterreno. Si scrivano le battaglie più importante (ma vittoriose) degli Ottomani e dello stato Turco moderno. La battaglia navale di Prevesa è li. La battaglia di Lepanto non c'è. Per la storiografia nazionale della Turchia Lepanto costituisce una pagina nera. Però le fonti ottomane non stanno silenti su questo evento. Katib Çelebi, autore della opera monumentale sulle guerre navali degli Ottomani, anche lo storiografo di provenienza ungherese Ibrahim Peçevi dedicono passagi lunghi alla battaglia di Lepanto. Gli Ottomani erano sempre pragmatisti. La loro defesa a forse sospesa la loro espansione territoriale vesrso l'occidente, però gli assisto di comprendere che lei dovevano cambiare del fondo la loro tecnologia navale, di investire di più all'artiglieria e d'impedire la coalizione delle forze occidentali, creando aspetattive a ogni forza separatamente di avere profitti economichi da una collaborazione con lei. Gli Ottomani signavano dunque con ogni stato europeo separatamente le famose “capitolazione” in istante differente.
Regione di Grecia Occidentale
ESPA logo
Progetto co-finanziato dall'Unione Europea - Fondo Europeo di Sviluppo Regionale
ESPA logo